buzzoole code

mercoledì 15 marzo 2017

SWEET WINTER IN LONDON



Buongiorno girlz,
oggi finalmente vi parlo
di questo benedetto viaggio
che aspettavo da tanto,
per esser precisi dal mio compleanno!
Non so se qualcuna aveva intuito 
ma la meta è stata
Londra!





Sapevo che questa città è tra le più belle
del mondo
ma non avrei mai creduto che mi avrebbe
affascinato tanto!
A partire dall'architettura del quartiere periferico Golden Green
che ho attraversato in pullman la notte del mio arrivo
per raggiungere il centro dall'aeroporto di Luton;
passando per il suo cosmopolitismo
che io ho definito "reale",
dato che non ho riscontrato in nessun altra città
- per quanto multirazziale potesse essere -
l'armonia che si evince tra le numerose etnie che l'abitano;
fino ad arrivare all'educazione e all'ordine
che non si lasciano scomporre
dalla grandezza e dalla densità di popolazione
a cui si aggiungono la miriade di turisti
 che la scelgono come meta dei propri viaggi.
Tra l'altro non l'ho trovata per niente 
una città "fredda"...
tutt'altro!
Gentilezza, cordialità e disponibilità
non sono mancati in nessuna delle persone
con cui siamo entrati in contatto
durante il nostro soggiorno.


Siamo arrivati la sera del giovedì
ma tra controlli, transfer aeroporto/hotel
e stanchezza 
- per quanto la tentazione fosse forte -
si era fatto troppo tardi per un primo giro esplorativo,
per cui subito a nanna 
per essere pronti e freschi per il giorno successivo.
Abbiamo alloggiato a Paddington,
al Dolphin Hotel:
posizione strategica (pochi minuti dalla tube, la metro londinese),
zona tranquilla e fornita di tutte le comodità,
stanza pulita e abitabile,
l'unica nota stonata è stata la colazione un po' povera
ma con tutto quello che abbiamo mangiato in giro
male non ci ha fatto!

I° GIORNO, VENERDI: THE ROYAL LONDON
Cominciamo la giornata piuttosto presto
però ci accoglie una pioggerella fine e fastidiosa,
 non abbiamo l'ombrello
che nel bagaglio a mano ovviamente non entrava
e poi: "tanto lo compriamo stesso lì",
ma lungo la strada non abbiamo trovato
nessun bazar che lo rivendesse,
per cui attraversiamo Hyde Park
passeggiando under the rain.




Fortunatamente dura poco
e quando raggiungiamo Buckingham Palace
ha già smesso.



Ci uniamo alla moltitudine di persone
che attende l'inizio della cerimonia
del cambio della guardia
e assistiamo a una parte di questa tradizione
molto simpatica e particolare,
anche se purtroppo non facilmente visibile
e piuttosto lunga;
per cui ci avviamo verso St James Park,
- quanto verde e che splendidi parchi si trovano a Londra! -



lo attraversiamo senza però aver la fortuna di incrociare
 i famosi e socievoli scoiattolini
e raggiungiamo sempre a piedi
(la mia dolce metà mi voleva uccidere!)
la Westminster Abbey e l'House of Parliament,
di cui apprezziamo lo stile neogotico,


e qui finalmente facciamo conoscenza
con la Elizabeth tower,
da tutti  meglio conosciuta come Big Ben



che - come quasi tutti sanno - in realtà è il nome della campana 
che dall'interno della torre
scandisce le ore e i minuti della vita londinese.
Attraversando il Westminster bridge,
scattiamo mille foto 
anche alla famosa London eye,



la ruota panoramica più alta d'Europa.
Qui ci fermiamo per un panino veloce 
da Pret à manger,
che nonostante sia una catena 
ci stupisce per la bontà e la freschezza degli ingredienti!
Riprendiamo il cammino
fino a Trafalgar Square


una delle piazze più importanti di Londra,
dove affaccia la National Gallery,


come tutti i musei più importanti di Londra
è gratis
per cui una visitina è d'obbligo,
fosse solo per ammirare da vicino i Girasoli di Van Gogh.


Dopo questa breve sosta "artistica",
raggiungiamo Leicester Square,
la piazza dei cinema,
ci rifocilliamo sulle panchine e
giochiamo con gli zampilli della fontana
come due bambini,


tanto ormai ci siamo abituati all'acqua.
Da qui attraversiamo Chinatown,


quasi per caso,
dato che non era inclusa nel mio itinerario originale,
e arriviamo a Covent Garden:
dove ci perdiamo tra gli stand dell'Apple Market



incantati dai numerosi artisti di strada che vi si esibiscono.
A questo punto, dopo tutto questo camminare,
siamo davvero distrutti,
torniamo in hotel
(questa volta con la metro!)
a fare una pennichella
prima di prepararci per la serata.
Per cena decidiamo di provare un vero pub inglese
super consigliato su molti siti di viaggio e anche su tripadvisor
The Swan,
vicino alla metro di Lancaster Gate,
anche se noi ci arriviamo sempre a piedi
e meno male perchè la fermata era chiusa.


Atmosfera tipicamente inglese,
proviamo uno dei famosi pie a base di carne
e il chicken tikka masala
(che in realtà non sarebbe inglese piuttosto indiano
ma viene proposto in numerosi locali)
e due London pride.
Per la birra, devo ammettere, che ci son rimasta proprio male:
piuttosto acquosa 
(anche quelle provate nei giorni successivi);
per quanto riguarda i piatti non erano malvagi
ma non hanno incontrato il nostro gusto
(però si tratta di un parere piuttosto soggettivo,
per la serie de gustibus non disputandum est!).
Dopo cena, con il bus 
attraverso Oxford St e Regent St
raggiungiamo Piccadilly Circus,
la piazza più famosa di Londra...


qui son rimasta un po' delusa
mi aspettavo mille tabelloni luminosi
e invece...
Comincia a piovere di nuovo,
compriamo finalmente l'ombrello
e prendiamo la metro
per tornare in albergo e fare nanna,
chè come diceva Rossella O'Hara:
"domani è un altro giorno...".

II GIORNO, SABATO: I PONTI DI LONDRA
Comprare l'ombrello ci ha portato fortuna!
Oggi il meteo è dalla nostra,
addirittura ci illumina qualche raggio di sole
mentre passeggiamo per Notting Hill
e curiosiamo tra le bancarelle
del famosissimo mercato di Portobello Road.




La visita è più breve di quanto credessi,
 ci spostiamo all'altro lato della città
e scendiamo alla fermata London Bridge,
il ponte più antico di Londra
che regala una vista meravigliosa
sul Tower Bridge,




il ponte mobile dall'architettura fiabesca.
Lo attraversiamo e costeggiamo
la Torre di Londra,


lo storico castello londinese
ricco di storia e fascino e leggende,
come quella dei corvi 
che da tradizione proteggono la Corona britannica:
si dice infatti che se tutti i corvi moriranno o voleranno via
la Corona e la Gran Bretagna intera cadranno,
tant'è vero che ancora oggi 
alcuni corvi 
vengono tenuti in cattività nella struttura.
Tutta questa storia, non so perchè,
ci fa venire fame
ed ecco che intravediamo un altro punto Pret à manger
che soddisfa appieno il nostro appetito.
*in realtà era prevista sosta pranzo al Borough Market,
ma si trattava di riattraversare di nuovo il London Bridge
per cui in previsione degli innumerevoli chilometri
che ci aspettavano abbiamo preferito evitare.
Dopo pranzo abbiamo passeggiato per la City,


osservando il contrasto tra grattacieli
ultramoderni e edifici storici
fino a giungere al Millenium Bridge,


il ponte sospeso pedonale in acciaio
che i Mangiamorte fanno crollare in uno dei film di Harry Potter,
collega la spettacolare Cattedrale di St Paul
e il museo d'arte moderna più visitato al mondo,
la Tate Modern.


Sempre per la questione che a Londra
per entrare nelle chiese si paga
e nei musei no,
entriamo nella Tate
e curiosiamo tra le opere d'arte moderna
fino a salire al 10° piano e ammirare una parte di Londra dall'alto.
Tra l'altro l'installazione Anywhen di Philippe Parreno,
prevede due ampi tappeti in moquette
per godere appieno dell'installazione stessa...
saremo stati blasfemi ma noi un riposino ce lo siamo fatti!
E non solo noi...
Al risveglio, prendiamo la metro per spostarci ad Oxford Street...
e qui comincia il bello:
SHOPPING! SHOPPING! e ancora SHOPPING!


Ma per il bottino dovete aspettare...
Alla fine riporto il mio big mister 
più stanco ed esaurito che mai
in hotel e ci prepariamo per la cena.
Ceniamo in un localino poco distante dall'albergo:
Angus steakhouse
- sempre una sorta di catena -
e mangiamo piuttosto bene:
per me un ottimo fish&chips!
...e buonanotte!

III GIORNO, DOMENICA: LONDRA DEI MERCATINI
In realtà a Portobello e Covent Garden
ci sono stata nei giorni precedenti,
ma questa domenica abbiamo avuto una vera e propria rivelazione
su come dovrebbe essere un mercato
grazie a Camden town!
Ci siamo divertiti un mondo a girovagare
per gli stand e le bancarelle di questo mercato
molto "alternativo",





abbiamo incontrato personaggi strani
come il Cappellaio Matto,








abbiamo mangiato cibi internazionali
(io sushi, lui maxi hot dog)


e solo nel primo pomeriggio
abbiamo deciso - a malincuore -
di riprendere la metropolitana per un'altra meta.
E quindi abbiamo trascorso il pomeriggio
nel Museo di storia naturale
in mezzo ai dinosauri!


Dopodichè via in albergo
per un po' di riposo 
una rinfrescata
e poi di nuovo per strada
per soddisfare le "voglie" calcistiche del mio lui,
che giustamente era domenica
e uno stadiuccio dei tanti presenti a Londra
lo doveva pur vedere!
Siamo andati allo Stamford Bridge dimora del Chelsea,


anche se purtroppo era già chiuso
quindi ci siamo dovuti accontentare di qualche fotina all'esterno.
*nell'itinerario originale ci sarebbe dovuto essere
un tipico afternoon tea inglese,
ma si sa l'amore è anche venirsi incontro...
Ormai era calato il sole
per cui ci siamo diretti in zona Westminster
per ammirare Big Ben e London Eye
illuminati di notte,




qualche fotina e poi di nuovo metro
per tornare in Piccadilly Circus,
che a differenza mia a lui era piaciuta molta.
Qui ceniamo in un ristorante con vista sulla strada,



poi un ultimo saluto a Londra con la manina
prima di riscendere in metro per tornare in hotel
chè la sveglia suona alle 4
per prendere l'aereo da Gatwick in tempo...
Bye Bye London

In ultimo,
per tutto questo voglio ringraziare il mio Lui...
che non sbaglia mai un regalo!

38 commenti:

  1. Londra è sempre stata la mia meta preferita, quella da eterno "prossimo viaggio"
    Con questo tuo post mi sono segnata tante mete interessanti! ;)

    RispondiElimina
  2. foto stupende londra è davvero una bella città! non ci sono mai stata ma lo farò!!
    baci

    RispondiElimina
  3. Io sono stata a Londra qualche anno fa...ci siamo ripromrssi di ritornare perche fare su e giu con un bimbo piccolo, dover pensare al suo cibo, al.passeggino, al freddo..un po ci ha stressati...anche noi siamo rimadti meravigliati dall'ordine e dalla funzionalità di questa città.
    Bacio
    LaLu

    RispondiElimina
  4. Aggiungo sennò sembra una pallosa che quel genio di mio marito aveva prenotato un alvergo fuori Londra....40 min circa per raggiungere le zone centrali...
    Lalu

    RispondiElimina
  5. Che bel viaggio! Stupende le foto, hai fatto ben a fare un bel bottino in shopping!
    Baci
    Cinzia

    Www.callmeblondiebycinziasatta.com

    RispondiElimina
  6. Amazing! Love every detail...terrific!
    http://fetish-tokyo.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. Love this so much!


    ** Join Love, Beauty Bloggers on facebook. A place for beauty and fashion bloggers from all over the world to promote their latest posts!


    BEAUTYEDITER.COM

    RispondiElimina
  8. Io ci sono stata due o tre volte ed è una di quelle città che non mi stanco mai di vedere!
    http://www.laviniainthewonderland.it/tee-camicette-tendenze-la-primavera-estate-2017/
    Baci

    RispondiElimina
  9. Great photos- this is wonderful souvenir from your trip :-)

    RispondiElimina
  10. The pictures are exteremely awesome

    RispondiElimina
  11. Cool photos! Amazing city!
    www.recklessdiary.ru

    RispondiElimina
  12. Dev'essere stato un bellissimo viaggio. Kiss
    Ora sul mio blog http://www.littlefairyfashion.com “La Bella e La Bestia| L’Amore oltre le apparenze”

    RispondiElimina
  13. Londra è una città super interessante, conle tue fotomi hai fatto tornare in mente un sacco di bei ricordi! :D
    Io ci sono stata 3 volte 2 in giugno e 1 a settembre e per fortuna ho trovato sempre il sole, è un peccato per la pioggia perchè non ti ha permesso di visitare bene i parchi che sono meravigliosi! Ma la foto al binario 9e3/4 non l'hai fatta? ^^
    bellissime foto comunque! :D
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.it/

    RispondiElimina
  14. Ti sei fatta un bel regalo un viaggio è sempre un momento di vita in più Londra fantastica e unica
    Tu felice e spensierata
    Un bacio

    RispondiElimina
  15. un bellissimo regalo, cara, sono sicura che ti sei divertita..
    baci
    https://www.theitalianglam.com/

    RispondiElimina
  16. Lo sapevo che saresti andata a Londra!!! Ahhhh non vedo l'ora di vedere il bottino del tuo shopping! *-* Londra è una città che affascina anche me ultimamente! Spero di visitarla presto!
    Un bacione :*

    RispondiElimina
  17. London really is a gorgeous city. I'm so happy you got to experience it!

    RispondiElimina
  18. Posso invidiarti profondamente? sono passati 10 anni dalla mia ultima visita a Londra... ero troppo piccola per apprezzarla, vorrei tanto tornarci. bellissime foto cmq! Baci
    Rosy

    RispondiElimina
  19. Sempre bella Londra :)

    Federica Di Nardo
    http://federicadinardo.com

    RispondiElimina
  20. Wow, i love London, what a great City! The photos are wonderful :)

    kisses

    RispondiElimina
  21. Che belle foto! :)
    Buona Domenica
    Baci
    Agnese & Elisa
    http://desiresinstyle.com/

    RispondiElimina
  22. Oh very cute photos darling
    xx

    www.sakuranko.com

    RispondiElimina
  23. devo andarci prima o poi ;)

    http://www.thefashionprincess.it/

    RispondiElimina
  24. ;D

    Adorei!

    Ótima segunda!

    Beijo! ^^

    RispondiElimina
  25. direi proprio che hai un Lui speciale : per il regalo e per averti accompagnato in tutto il vostro viaggio senza lamentarsi! Adoro Londra e spero di tornarci presto!
    Baci Gina

    new post
    F-Lover Fashion Blog by Gina Beltrami

    RispondiElimina
  26. Un reportage fantastico! Oltre che un super viaggio direi! *_*
    Io è da una vita che dico di andare a Londra ma poi finisco sempre da altre parti. Prima o poi vado, promesso!
    Mhuà! :*
    Luna
    http://www.fashionsnobber.com

    RispondiElimina
  27. Ma che bello! <3
    http://cronachediunawannabefashion.blogspot.it/

    RispondiElimina
  28. Lovely pics!
    http://fetish-tokyo.blogspot.com/

    RispondiElimina
  29. che bella che è, ma tutto tutto!!!
    forse il quartiere più affine ai gusti è camdem town, ma non ho ancora avuto modo di vederlo di persona. ci vorrebbero tanti week end così, uno per ogni quartiere, in modo da viverseli al meglio, senza avere l'ansia di girare come trottole. Sono contenta ti avere azzeccato la risposta, quando avevi scritto "pioggia immancabile" non potevo non pensare a LOndra.:)

    the smell of friday ☕

    RispondiElimina
  30. Great trip! I hope, I will visit London soon.

    RispondiElimina
  31. Wow beate te, io non ci sono mai stata, è il mio sogno da tempo!

    RispondiElimina
  32. Bella Londra ci tornerei subito, il tempo è sempre brutta ma passa in secondo piano...quante belle foto! Baci

    RispondiElimina
  33. bel viaggio! :-) mi piace Londra :-)

    RispondiElimina